Come rendere una casa smart grazie alla domotica

27-03-2020

In questo articolo vediamo insieme cos'è la domotica e come rende smart la tua casa.Costruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. Cosa si intende per automazione degli impianti domestici e quanta parte ha il WIFI in questa storia. Gli impianti della casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. smart: sistemi di allarme per la sicurezza, ingressoAccesso a un appartamento. in casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. e riconoscimento biometrico, impianto di riscaldamentoImpianto per riscaldare un ambiente. e raffrescamento, impianti di illuminazione e idrico, accensione e spegnimento degli elettrodomestici. Ecosostenibilità significa controllo costante degli impianti per garantire efficienza energetica, rispetto dell'ambiente e risparmio.

Grazie ai passi da gigante compiuti dalla ricerca tecnologica, oggi più che mai la progettazione architettonica è rivolta a fornire al committente una casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. smart, orientata cioè all'efficienza ottimale degli impianti e al confort di utilizzo.

L'aspetto interessante è che i costi si sono col tempo notevolmente ridotti, rendendo questi dispositivi alla portata di una platea di utilizzatori molto più vasta.


La domotica rende smart la tua casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani.


Il wifi, ovvero a connessione Internet senza fili, ha fatto sì che oggi molti sistemi presenti in casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani., dagli impianti all'illuminazione, dai sistemi di allarme al funzionamento degli elettrodomestici, siano gestibili da remoto.

Attraverso una app installata sui nostri dispositivi mobiliL'insieme di mobili e attrezzature con cui si sistema per l'uso un'abitazione o un locale pubblico. (smartphone, tablet), possiamo quindi comandare a distanza l'accensione degli elettrodomestici o l'attivazione dei vari impianti, decidendo orari e programmi di funzionamento.


Tutto questo è possibile grazie all'evoluzione della domotica, la scienza che consente l'automazione delle attività domestiche.


Gli impianti della casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. smart e il risparmio energetico



Vediamo ad esempio come avviene il funzionamento di un impianto di riscaldamentoImpianto per riscaldare un ambiente. controllato con la domotica.


Attraverso un dispositivo mobile (ma anche direttamente a casa,Costruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. con l'utilizzo di un pannello touch screen), è possibile impostare gli orari di accensione e spegnimento, ma anche monitorare i consumi e il funzionamento dei singoli impianti.

In questo modo l'impianto è più efficiente, perché con il costante monitoraggio dei consumi si evitano sprechi energetici.

Il sistema permette, ad esempio, di impostare diverse temperature in base alle esigenze. Una temperatura di riscaldamentoImpianto per riscaldare un ambiente. troppo elevata quando non è necessario, ad esempio, fa aumentare inutilmente i consumi energetici, oltre a risultare dannosa per la salute.

Con i sistemi domotici si può gestire in maniera ottimale anche l'impianto di illuminazione. Non sempre ci pensiamo adeguatamente, ma una illuminazione corretta è fondamentale per la vita in casa.Costruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani.


Se poi l'abitazioneCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. è utilizzata anche per lo smart working, diventato in questi ultimi tempi una necessità piuttosto che una scelta, è fondamentale differenziare l'intensità delle luci in base alle varie attività svolte nell'abitazione.Costruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani.


La domotica permette di controllare anche un altro aspetto importante: è possibile infatti spegnere le luci della tua casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. a distanza, se le dimentichi accese. Viceversa è possibile anche accenderle quando siamo a lungo lontano da casa,Costruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. per simulare la presenza di persone nella nostra abitazione.Costruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani.

Tutte le funzioni fin qui descritte rendono la vita più comoda e aiutano a evitare lo spreco dei consumi energetici, con un doppio vantaggio: per l'ambiente e per le nostre tasche.


La sicurezza nella smart home



Una delle più diffuse applicazioni della domotica nella casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. smart è il campo della sicurezza. Oggi infatti molte persone fanno uso di sistemi di allarme gestibili da remoto che consentono di controllare la propria abitazioneCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. a distanza.


Il controllo da remoto non serve però solo per verificare l'eventuale introduzione di ladri, ma anche per controllare perdite idriche, incendi e tutti quegli eventi dannosi che, se presi per tempo, possono essere limitati negli effetti ma anche per le spese necessarie per ripararli.

Con la domotica, inoltre, puoi anche gestire l'ingressoAccesso a un appartamento. sicuro in casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. attraverso porte che funzionano con il riconoscimento biometrico.

In questo modo l'ingressoAccesso a un appartamento. in casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. per i componenti della famiglia può avvenire senza che ci sia bisogno di portare con sé le chiavi.


Cos'è il riconoscimento biometrico?



E' un particolare sistema informatico che identifica e riconosce una determinata persona in base alle sue specifiche caratteristiche fisiche o comportamentali.


In sostanza il sistema, attraverso dei sensori e per mezzo di specifici algoritmi, confronta queste caratteristiche con le informazioni che sono state inserite in precedenza nel suo database.


Le informazioni da inserire e che il sistema biometrico sa riconoscere sono di due tipi:


Fisiologiche:

  • viso: la forma e la fisionomia;
  • mano: le impronte digitali, il palmo della mano o l'intera forma della mano;
  • corpo: il peso, l'altezza;
  • occhio: il colore e la dimensione dell'iride, la rétina;
  • orecchio: la forma.

Comportamentali (azioni che la persona compie abitualmente):

  • impronta vocale (l'insieme delle caratteristiche che contraddistinguono la voce di una persona)
  • scrittura
  • firma
  • modo di battere sulla tastiera
  • movimenti del corpo.


Per approfondire: 


Biometria e privacy. Provvedimento generale prescrittivo in tema di biometria. (Provvedimento n. 513/2014).

Il Team Homepal

Homepal è il primo sito per comprare, vendere e affittare casa con pieno supporto di un'agenzia immobiliare.

Facebook | Instagram | Twitter | LinkedIn | 
Pinterest | YouTube
INIZIA ORA LA TUA RICERCA
      Vendita
      Affitto
      Please wait