Legge di Bilancio 2021, il capitolo casa

19-01-2021

Numerose le voci riguardanti le agevolazioni per i lavori da effettuare in casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. contenute nella legge di Bilancio 2021. Nella maggior parte dei casi si tratta di una proroga delle scadenze previste per i bonus già in vigore, ma non mancano alcune interessanti novità. In questo post illustriamo tutte le disposizioni normative che, in un periodo difficile anche dal punto di vista economico, possono rappresentare un aiuto alla ripresa del settore edilizio, facilitando diversi interventi di ristrutturazioneComplesso delle operazioni necessarie alla trasformazione, parziale o totale, di un organismo edilizio. degli immobili. In particolare vedremo: bonus ristrutturazioneComplesso delle operazioni necessarie alla trasformazione, parziale o totale, di un organismo edilizio. e bonus mobili,L'insieme di mobili e attrezzature con cui si sistema per l'uso un'abitazione o un locale pubblico. ecobonus e superbonus, bonus facciate e bonus verde e il nuovo bonus idrico. Quali sono le rispettive aliquote di detrazione, le novità e le scadenze introdotte dalla Finanziaria 2021?



Tutti i Bonus CasaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. 2021

 

Pubblicata il 30 dicembre 2020 nella Gazzetta Ufficiale, la Finanziaria 2021 è entrata in vigore in data 1° gennaio 2021. Si tratta della Legge n. 178 intitolata "Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023".

Vediamo dunque, in particolare, quali sono le misure relative alla casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani., tra proroghe e novità, cominciando proprio da queste ultime.

1# Bonus idrico

Il bonus idrico è la grande novità di questa manovra finanziaria. In verità se ne era già parlato lo scorso anno, ma poi non se ne era fatto più nulla.

L'aspetto interessante è che non si tratta di una detrazione fiscale, come avviene per gli altri bonus casa,Costruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. ma è un contributo di 1.000 euro erogato a chi realizza interventi volti a favorire il risparmio idrico.

Gli interventi agevolati sono infatti:

  • fornitura e posa in opera di vasi sanitari con volume massimo di scarico di 6 litri;

  • fornitura e installazione di soffioni doccia, colonne doccia e rubinetti a risparmio idrico (in pratica, la portata dei soffioni dovrà essere pari a 9 litri d'acqua al minuto e non oltre);

  • dispositivi per il controllo del flusso idrico con portata uguale o inferiore ai 6 litri d'acqua al minuto.


ATTENZIONE! I dettagli del bonus si conosceranno però solo con un apposito decreto che verrà emanato entro 60 giorni dall'entrata in vigore della Legge di Bilancio 2021. L'aggiornamento, di cui vi daremo conto, è pertanto previsto nella prima metà del mese di marzo.



 

#2 Bonus ristrutturazioneComplesso delle operazioni necessarie alla trasformazione, parziale o totale, di un organismo edilizio.


La legge di Bilancio per il 2021 proroga al 31 dicembre 2021 l'innalzamento dell'aliquota di detrazione al 50% e il contemporaneo innalzamento del tetto di spesa a 96.000 euro per il bonus ristrutturazione.Complesso delle operazioni necessarie alla trasformazione, parziale o totale, di un organismo edilizio.

Ricordiamo che la "normale" aliquota di detrazione sarebbe del 36%, applicabile su un tetto di spesa di 48.000 euro.

Il recupero fiscale si ottiene in 10 anni, attraverso 10 rate di detrazione di pari importo.



 

#3 Bonus mobiliL'insieme di mobili e attrezzature con cui si sistema per l'uso un'abitazione o un locale pubblico.

Chi usufruisce della detrazione 50% per gli interventi di ristrutturazioneComplesso delle operazioni necessarie alla trasformazione, parziale o totale, di un organismo edilizio., di cui si è detto sopra, ha in più l'opportunità di godere di un ulteriore bonus fiscale del 50%, il cosiddetto bonus mobili.L'insieme di mobili e attrezzature con cui si sistema per l'uso un'abitazione o un locale pubblico.

Tale bonus è utilizzabile per l'acquisto degli arredi e di grandi elettrodomestici (frigorifero, congelatore, lavatrice, asciugatrice, lavastoviglie, forno, stufe elettriche) purché a risparmio energetico (classe A+ e classe A per forni e lavasciuga) ed esclusivamente per arredare la casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. oggetto di lavori.

La grande novità per il 2021 è che il tetto di spesa su cui applicare questa detrazione viene innalzato da 10.000 a 16.000 euro.

 


#4 Ecobonus

Prorogato di un anno anche l'ecobonus, la detrazione per lavori di efficientamento energetico che, a seconda degli interventi, può variare tra il 50% e il 65%.

I lavori comprendono fornitura e installazione di:



 

#5 Bonus facciate

Il bonus facciate è entrato in vigore il primo gennaio 2020, ma ha conosciuto una scarsa applicazione sia perché diventato di fatto esecutivo quasi contemporaneamente allo scoppio della pandemia, sia perché successivamente soppiantato dal più ingente superbonus.

Eppure si tratta di un beneficio fiscale piuttosto interessante, visto che consente di detrarre il 90% delle spese sostenute per interventi di recupero e restauro delle facciate di edifici ubicati in zona A o B del territorio cittadino.

La scadenza del bonus viene prorogata al 31 dicembre 2021, con l'auspicio che trovi maggiore applicazione.

 


#6 Superbonus

Il cosiddetto superbonus è la detrazione del 110% prevista per interventi di efficientamento energetico, quali:

  • installazione di impianti fotovoltaici

  • punti di ricarica di veicoli elettrici

  • ed include anche i lavori di adeguamento antisismico


Il superbonus aveva già scadenza al 31 dicembre 2021
 ma, con la Finanziaria 2021, è stata prorogata al 30 giugno 2022.


Inoltre, per i condomìni che a tale data abbiano completato almeno il 60% dei lavori, la scadenza è spostata al 31 dicembre 2022.


Per chi inizierà i lavori nel 2022, la detrazione non si frazionerà più in 5 anni, ma in 4, in modo da allineare per tutti la scadenza dell'agevolazione al 2026.


Novità: sono inseriti tra i lavori agevolabili anche quelli di abbattimento delle barriere architettoniche, mentre per le colonnine di ricarica sono fissati nuovi tetti di spesa.



 

#7 Bonus verde

Prorogato fino al 31 dicembre 2021 il cosiddetto bonus verde, la detrazione del 36% su un tetto di spesa di 5.000 euro per la sistemazione a verde di balconi, terrazzi e giardini.

Il bonus è previsto per:

  • sistemazione a verde ex novo

  • rinnovamento radicale dell'esistente.


Sono invece esclusi dal bonus gli interventi praticati in fai-da-te.





Link di approfondimento:

Bonus ristrutturazione 

Bonus mobili 

Superbonus, come effettuare i lavori senza pagare 

Bonus verde 

Bonus facciate, ristrutturazione o ecobonus? 

Il Team Homepal

Homepal è il primo sito per comprare, vendere e affittare casa con pieno supporto di un'agenzia immobiliare.

Facebook | Instagram | Twitter | LinkedIn | 
Pinterest | YouTube
INIZIA ORA LA TUA RICERCA
      Vendita
      Affitto
      Please wait