Come risparmiare sulle spese per la bolletta elettrica in 4 mosse

14-10-2019

Limitare i consumi elettrici per risparmiare soldi e tutelare l'ambiente


Le spese per i consumi elettrici sono tra le voci che incidono maggiormente sul bilancio delle famiglie.

L'uso degli elettrodomestici è imprescindibile per la vita domestica, così come quello dei condizionatori per la climatizzazione e dei vari dispositivi per l'informazione e l'intrattenimento (TV, hi-fi, videogiochi, PC, tablet, ecc.). Il risultato?  Bollette della luce, spesso, salate.
A tutti noi fa certamente piacere spendere qualcosa in meno ma, a questo obiettivo, deve aggiungersene un altro, altrettanto importante: l'attenzione nei confronti dell'ambiente.


Limitare i consumi energetici è, infatti, fondamentale per ridurre le emissioni nocive in atmosfera e contrastare i cambiamenti climatici, dal momento che la maggior parte dell'elettricità è ancora prodotta da fonti fossili.
Adottare un comportamento virtuoso ci permetterebbe, quindi, di avere un portafogli meno "leggero" e di proteggere l'ambiente.


Vediamo, allora, come ridurre i consumi energetici in casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani., attraverso piccoli accorgimenti quotidiani, in sole 4 mosse.


#1 Confronta le tariffe e scegli l'operatore giusto



A partire dal luglio 2020 assisteremo alla fine del mercato tutelato dell'energia elettrica e faremo il nostro ingressoAccesso a un appartamento. nel mercato libero.

Anche se ancora per qualche mese i prezzi di luce e gasFamiglia di gas derivati dal metano e dall'etano per sostituzione degli atomi di idrogeno con atomi di alogeni saranno regolati dall'Autorità preposta, presto ci troveremo nella giungla delle offerte promosse dai vari gestori. Inizia allora, già adesso, a prendere confidenza con le varie tariffe e offerte.


Per prima cosa: valuta se optare per una tariffa monoraria o bioraria. Chi lavora tutto il giorno fuori casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. e rientra soltanto in serata dovrà ovviamente orientarsi verso la seconda, che offre l'opportunità di risparmiare per i consumi concentrati nelle ore serali o nel week end.

Casalinghe e pensionati che, ad esempio, utilizzano lavatrice, lavastoviglie e altri elettrodomestici durante il giorno, dovranno preferire la tariffa monoraria.


Comincia anche ad analizzare proposte di diversi operatori, confrontandole con le voci che troverai nella tua attuale bolletta.


#2 Ottimizza i consumi degli elettrodomestici



L'incidenza
in bolletta dei consumi elettrici dovuti all'uso degli elettrodomestici è di circa il 40%.
Ridurre quindi i loro consumi è un passo importante per pagare meno. Come fare? É sufficinete utilizzarli nel modo corretto.


Il forno è tra gli elettrodomestici che consumano molto, per cui cerca di limitarne l'uso, alternandolo alla cottura combinata sui classici fornelli e microonde, che è più veloce.

Usa la lavastoviglie sempre a pieno carico, preferendo il programma eco o quello (se c'è) che esclude l'asciugatura, che è altamente energivora.
Anche la lavatrice va usata a pieno carico, preferendo i lavaggi a basse temperature.
Non lasciare la porta del frigorifero aperta troppo a lungo quando riponi la spesa e, se non è un modello no frost, ricorda di sbrinarlo periodicamente.
Non usare i condizionatori a una temperatura superiore o inferiore di 6 gradi rispetto a quella ambientale. Al momento dell'acquisto, ricorda di fare attenzione all'etichetta energetica dell'apparecchio. Verifica che il prodotto sia sempre di classe A o superiore. In questo modo, potrai garantire consumi di elettricità sicuramente minori.


A parte il frigo, che deve restare sempre collegato alla corrente, ricorda sempre di spegnere tutti gli altri elettrodomestici quando non sono in uso. Pensa che lo standby o il semplice fatto che la spina sia collegata alla presa elettrica incide per il 9% sui costi in bolletta.

Per evitare questo problema, visto che non tutti gli apparecchi possono essere completamente spenti (molte TV non hanno la possibilità di spegnere lo standby), utilizza una multipresa con interruttore.


#3 Ricorda la manutenzione periodica degli impianti



Operazioni come la manutenzione della caldaia o la pulizia dei filtri del condizionatore sono obbligatorie per legge da diversi anni.

Questi interventi periodici consentono di mantenere gli impianti in perfetta efficienza e, di conseguenza, di ridurre i consumi, ma sono importanti anche per tutelare la salute di tutta la famiglia.


#4 Scegli correttamente le lampadine



Sui costi in bolletta incidono, naturalmente, anche i consumi per l'illuminazione che, con l'arrivo dell'inverno e il ritorno dell'ora solare, graveranno ancor più a causa delle poche ore di luce naturale.

É importante quindi preferire apparecchi illuminanti a basso consumo energetico.
I più convenienti da questo punto di vista sono le lampade a LEDDispositivi luminosi di piccole dimensioni con caratteristiche di elevata efficienza luminosa e di affidabilità. che hanno un costo superiore rispetto alle altre lampadine, ma hanno una durata maggiore nel tempo e consentono un risparmio che può arrivare fino al 90%, se paragonato a quelle del vecchio tipo.

E se la casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. non l'hai ancora trovata?

Vai su Homepal.it e cercala tra oltre 150.000 annunci!

 
Il Team Homepal

Homepal è il primo sito per comprare, vendere e affittare casa con pieno supporto di un'agenzia immobiliare.

Facebook | Instagram | Twitter | LinkedIn | 
Pinterest | YouTube
INIZIA ORA LA TUA RICERCA
      Vendita
      Affitto
      Please wait