Agibilità di un immobile, un documento importante

16-12-2019

Cos'è l'agibilità di un immobileCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani.?


L'agibilità di un immobileCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. è la condizione che attesta la sua rispondenza alle caratteristiche di igiene, salubrità, sicurezza e risparmio energetico richieste per l'uso a cui è destinato.

In passato, la dizione "agibilità" era più propriamente utilizzata per immobili a destinazione diversa da quella abitativa (negozi, uffici, magazzini, ecc.), mentre per le abitazioni si parlava di "abitabilità".

Oggi invece si utilizza il termine "agibilità" per qualsiasi destinazione d'uso. L'attestazione dell'agibilità di un immobileCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. è fondamentale in fase di compravendita e deve essere certificata da un apposito documento che il venditore deve presentare al notaio.


Il certificato di agibilità


Fino a qualche anno fa, la sussistenza delle condizioni sopra descritte era attestata da un apposito documento rilasciato dal Comune, detto appunto Certificato di agibilità e disciplinato dagli art. 24 e 25 del Testo Unico dell'edilizia (d.P.R. 380/01).
Tale certificato doveva essere richiesto per tutte le nuove costruzioni e quando l'immobileCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. era sottoposto a una ristrutturazioneComplesso delle operazioni necessarie alla trasformazione, parziale o totale, di un organismo edilizio. di carattere rilevante. La richiesta doveva essere corredata di una serie di elaborati appositamente predisposti da un tecnico abilitato.

Effettuata l'istruttoria e verificato che la documentazione era completa, dopo eventuale sopralluogo il comune rilasciava il certificato oppure, in caso di mancata risposta da parte del comune entro 60 giorni, l'agibilità si considerava concessa per il maturarsi del cosiddetto silenzio assenso.


La Segnalazione Certificata di Agibilità - SCA


A partire dal 2016, con l'entrata in vigore del Decreto legislativo 222 (detto decreto Scia 2), la procedura è stata notevolmente semplificata.

Solitamente la redazione della SCA è compito del direttore dei lavori ma, in sua assenza, è sufficiente incaricare un altro professionista (come architetto, geometra o ingegnere) per presentare la Segnalazione Certificata di Agibilità (il cui acronimo è SCA).

Con questo documento, il tecnico attesta, sotto la propria responsabilità, che l'edificioCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. presenta tutti i requisiti necessari a garantirne l'agibilità (igiene, sicurezza, salubrità, ecc.). Dichiara inoltre che i lavori eseguiti sono conformi al progetto presentato.

Quindi non è più necessario attendere la risposta del Comune, ma dalla data stessa della presentazione della SCA, l'edificioCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. può essere considerato agibile.


Per quali interventi occorre attestarla?


Gli interventi per i quali è necessario attestare l'agibilità restano invariati, si tratta sostanzialmente di:

  • nuove costruzioni o ricostruzioni
  • sopraelevazioni totali o parziali
  • interventi sugli edifici esistenti che possano influire sulle condizioni di salubrità, sicurezza, risparmio energetico.

Per la mancata presentazione della SCA quando dovuta, sono previste sanzioni comprese tra i 77 e i 464 euro, invariate rispetto a quanto previsto per la mancata richiesta di certificato.
Invariata rimane anche la tempistica per la presentazione, da fare entro 15 giorni dall'ultimazione dei lavori di finitura.



Documenti da allegare alla segnalazione certificata di agibilità di un immobileCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani.


Uno dei documenti a corredo della SCA è il certificato di collaudo statico delle opere che, per interventi minori che non interessino le strutture, può essere sostituito dalla dichiarazione di regolare esecuzione firmata dal direttore dei lavori.

Alla segnalazione è poi necessario allegare:

  • gli estremi dell'avvenuta dichiarazione di aggiornamento catastale

  • la dichiarazione di conformità delle opere realizzate alla disciplina vigente in materia di barriere architettoniche

  • il certificato di conformità degli impianti rilasciato dalle imprese installatrici.


Agibilità e compravendita di immobili


Attualmente, quindi, il certificato di agibilità non esiste più, ma questo è vero solo per gli immobili di nuova costruzione o recentemente ristrutturati.

In fase di compravendita occorre attestare l'agibilità di un immobileCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. datatoè, infatti, necessario reperire il vecchio certificato di abitabilità o agibilità.


Sei alla ricerca della casa dei tuoi sogni?

Su Homepal.it potrai cercarla tra oltre 150.000 annunci.


Il Team Homepal

Homepal è il primo sito per comprare, vendere e affittare casa con pieno supporto di un'agenzia immobiliare.

Facebook | Instagram | Twitter | LinkedIn | 
Pinterest | YouTube
INIZIA ORA LA TUA RICERCA
      Vendita
      Affitto
      Please wait