Case in 3D: la rivoluzione nel mondo dell'edilizia

13-07-2018
Il mondo dell'edilizia è nel pieno di una vera e propria rivoluzione grazie alla tecnologia della stampa 3D. Le stampanti 3D, infatti, sono oggi in grado di lavorare il cemento, l'argilla e la pietra, realizzando costruzioni di dimensioni reali, in singole parti, pareti e pavimento che poi saranno assemblati in loco.

Questa rivoluzione coinvolge diversi Paesi, tra cui anche l'Italia che, in occasione del Salone Del Mobile 2018, ha esposto la prima casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. costruita con stampante 3D a Milano. 

LA PRIMA CASACostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. IN 3D A MILANO

Photo Credits: professionearchitetto.it

L'ideatore del progetto 3D Housing 05 è Massimiliano Locatelli, architetto di CLS Architetti, in collaborazione con ItalcementiArup e Cybe. Il materiale utilizzato per realizzare la stampa è un nuovo tipo di cemento ideato da Italcementi, molto più sostenibile rispetto a quelli utilizzati tradizionalmente. Zona giorno e zona notte, bagnoServizi igienici. e cucina in uno spazio di 100 , il tutto messo in piedi in sole due settimane, una per la stampa e una per la finitura. 


Il materiale utilizzato, oltre a essere sostenibile perché ricavato dal riciclo di altri materiali, ha un costo nettamente inferiore (800 euro al metro quadroInquadratura in legno o metallo posta intorno a dipinti, specchi e simili a scopo decorativo., meno della metà del costo per realizzare una casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. tradizionale) e caratteristiche intrinseche antisismiche e termicamente isolanti. Un altro vantaggio deriva dalla possibilità di comporla e stamparla a proprio piacimento, il che la rende un prodotto assolutamente trasversale. Inoltre, la velocità di realizzazione si presta perfettamente a situazioni di calamità naturale, come uragani e terremoti.

CASE IN 3D NEL MONDO

È da diversi anni che vengono testati materiali e stampanti 3D interamente indirizzate al settore edilizio/architettonico. Tra i pionieri del settore, HuaShang Tengda, azienda cinese che ha realizzato un edificioCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. di due piani per un totale di circa 80 m² in 45 giorni di lavoro.


Nel 2017 la società russa Apis Cor ha dato un notevole contributo alla riduzione dei tempi di realizzazione di edifici stampati in 3D, riuscendo in sole 24 ore a costruire una casaCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. di 37 m² composta da ingresso,Accesso a un appartamento. bagno,Servizi igienici. soggiornoAmbiente destinato alla vita diurna. e cucina ma soprattutto ad un costo di un'utilitaria, 270$ al (10.000 euro).


Photo Credits: freshideen.com

A Dubai è stato realizzato il primo ufficio alto 6 metri, lungo 36 e largo 12 dalla Dubai Future Foundation, costruito interamente con la stampante 3D. Ci sono voluti solamente 19 giorni, 17 per la stampa e 2 per l'assemblamento - tempi record rispetto ad un edificioCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. costruito normalmente - e, grazie a questa tecnica innovativa, si sono risparmiati quasi 500.000 euro.


Photo Credits: origo.hu

In Olanda si notano notevoli sviluppi soprattutto nella messa a punto del materiale cementizio. Eindhoven ha abbracciato questa innovazione con un progetto che sarà realizzato nel prossimo anno: un complesso di cinque edifici con pareti irregolari e complessi dettagli architettonici che saranno stampati nell'Eindhoven University of Technology e poi trasportate in loco, con l'obbiettivo futuro e dichiarato di spostare direttamente la realizzazione dell'edificioCostruzione adibita specialmente ad abitazione, suddivisa in stanze o in appartamenti ed eventualmente in piani. nel luogo di destinazione finale.

Photo Credits: dezeen.com

Questa nuova tipologia di case porta un miglioramento importante nella scena dell'edilizia, soprattutto per i tempi di realizzazione e costruzione che potrebbero essere molto d'aiuto in casi di catastrofi naturali, come già anticipato, ma anche in caso di guerra, data la loro efficienza nei parametri di resistenza (le case realizzate da Apis Core possono resistere fino a 165 anni). Oltretutto, questa tipologia di case è facilmente trasportabile e modificabile, fino a raddoppiare le proprie dimensioni, e la sua "malleabilità" si unisce all'eco-sostenibilità dei materiali che la compongono.

Possiamo, quindi, dire che le case realizzate con stampante 3D saranno le case del futuro?
INIZIA ORA LA TUA RICERCA
      Vendita
      Affitto
      Please wait